MENU

Comune di Tivoli

Disabilità gravissima

I familiari (caregiver o referenti) delle persone affette da disabilità gravissima, residenti sul territorio del Distretto di Tivoli, possono presentare istanza per la concessione di un assegno/contributo di cura/sostegno economico per interventi complementari all’assistenza domiciliare, come di seguito specificato:

a) Gli assegni di cura come benefici a carattere economico o titoli validi per acquisto di prestazioni rese da personale qualificato scelto direttamente dall’assistito e/o dalla famiglia, finalizzati a sostenere le famiglie che si prendono cura dei familiari non autosufficienti.
b) Il contributo di cura rivolto al caregiver familiare convivente, che è la persona che volontariamente si prende cura del familiare non autosufficiente, è finalizzato a prevenire e/o contrastare possibili forme di disagio economico derivanti dall’assunzione dell’onere di cura da parte del caregiver che comporta, necessariamente, un cambiamento di condizione e di ruolo professionale a cui, spesso, sono connessi anche importanti risvolti di natura economica per il nucleo familiare.
c) Il sostegno economico a supporto del pagamento di interventi complementari all’assistenza domiciliare, come ricoveri di sollievo in strutture sociosanitarie , nella misura in cui gli stessi siano effettivamente complementari al percorso domiciliare (regime semiresidenziale) assumendo l’onere della quota sociale o di altre azioni di supporto individuate nel piano personalizzato, ad esclusione delle prestazioni erogate in ambito residenziale a ciclo continuativo di natura non temporanea, fermo restando che verrà data priorità agli interventi di carattere domiciliare.
d) L’assistenza domiciliare come intervento di assistenza prestato direttamente a domicilio da personale qualificato appartenente al  servizio pubblico.

Requisiti

I destinatari dell’intervento sono le persone con gravissima disabilità che necessitano di un sostegno intenso ed integrato a livello domiciliare per assicurare le funzioni vitali (respirazione, nutrizione, evacuazione/minzione), le funzioni primarie (cura del sé come alzarsi, lavarsi, muoversi nello spazio circostante …), la vita di relazione (cura e gestione dell’ambiente di vita).
Le persone in condizione di disabilità gravissima, non autosufficienti e/o in condizione di dipendenza vitale, ivi comprese quelle affette da sclerosi laterale amiotrofica o da forma grave di Alzheimer, sono definite in maniera dettagliata dall’art.3 del Decreto Interministeriale 26 settembre 2016.

Allegati da consegnare

Gli utenti in questo caso dovranno allegare all’istanza la seguente documentazione, a pena di esclusione:
1) Autocertificazione della situazione familiare con l’indicazione dei componenti. (mod. A).
2) Autocertificazione del caregiver attestante la residenza solo per chi presenta domanda per il “contributo di cura” (mod. B).
3) Certificazione medica attestante lo stato di disabilità gravissima ai sensi dell’art.3 comma 2 del
decreto 26 settembre 2016 rilasciata da un medico specialista di una struttura pubblica (mod. C).
4) Copia del contratto di lavoro e attestato di qualifica nei casi di assistenza prestata da personale
qualificato esterno alla famiglia (domanda di “Assegno di Cura”).
5) Copia della certificazione medica attestante l’indennità di accompagnamento.
6) Documento di identità in corso di validità del richiedente il contributo.
7) Documento di identità in corso di validità del beneficiario del contributo.
8) Copia documento di iban postale o bancario con nominativo dell’intestatario (non verranno presi in
considerazione codici iban scritti a mano).
9) Copia del permesso di soggiorno e/o carta di soggiorno in corso di validità, qualora si tratti di
persona straniera extracomunitaria.
10) Modello Isee, (indicatore della situazione economica equivalente) in corso di validità.

I richiedenti interessati al conseguimento dei benefici di che trattasi, potranno inoltrare l’istanza, in considerazione del criterio del “Bando Aperto” senza scadenza.

Modalità di accesso

La richiesta dell’assegno/contributo di cura/sostegno economico per interventi complementari all’assistenza domiciliare dovrà essere presentata su apposito modulo presso gli uffici URP del Comune di Tivoli o presso il Pua centrale (collocato in Piazza Massimo n.1- Tivoli), nei tempi e con le modalità sopra descritte.

Ufficio comunale di riferimento

Segretariato Sociale

via del Governo 2, 00019 Tivoli
telefono: 0774 453327

Orari e giorni di ricevimento:

  • Segretariato sociale: il martedì e il giovedì dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 17
  • Urp (per ritiro/consegna modulistica): dal lunedì al sabato dalle 9 alle 12, il martedì e il giovedì anche nel pomeriggio dalle 15 alle 17
 

Modulistica

Manifesto disabilità 2020

Mod.S4-SP-08_Disabilità gravissima prima istanza