Domenica 19 TuttinVolo a Monte Ripoli: l'emozione del parapendio per i disabili

  • Tuttinvolo
    Tuttinvolo
  • Tuttinvolo
    Tuttinvolo
  • Tuttinvolo
    Tuttinvolo
  • Tuttinvolo
    Tuttinvolo
  • Tuttinvolo
    Tuttinvolo

Domenica 19 giugno, alle ore 17, si terrà la manifestazione TuttinVolo, il cui scopo è quello di far provare l'emozione del volo in parapendio ai diversamente abili. L'evento gratuito, giunto alla sua quinta edizione, è organizzato dall'ASD Altivoli, con il patrocinio del Comune di Tivoli e dell'Aero Club d'Italia, in collaborazione con l'Associazione C.M.G. Centro Maria Gargani Onlus ODV. Il decollo e l'atterraggio avverranno a Monte Ripoli, a Tivoli, nella massima sicurezza per i disabili, i quali saranno accompagnati nella preparazione, durante il volo e nella discesa da personale esperto. 

L'idea è nata otto anni fa, dalla richiesta di una bambina non vedente, la quale cercava informazioni per effettuare un volo. Da allora, il club ha deciso di mettere a disposizione il proprio servizio e la propria esperienza gratuitamente. In tantissimi si sono così avvicinati al mondo del parapendio: «Ci sono non vedenti, persone con problemi di movimento, ragazzi con sindrome di Down: tutti arrivano incuriositi e un po' spaventati, ma quando atterrano sono pieni di sorrisi e di tranquillità», ci racconta uno dei piloti biposto coinvolto nella manifestazione. «Tutti i nostri sforzi vengono ripagati dai loro abbracci, dalla gioia dell'aver superato un limite. D'altronde il volo fa questo effetto: quando atterri sei sempre un uomo migliore di quello che è decollato. Vedere il mondo da lassù ti fa cambiare punto di vista, rimette le cose nella giusta ottica, cancella i brutti i pensieri. Il problema della bolletta, la lite con il proprio partner non esistono più, si sente solo tanta pace. Dico sempre che, mentre attraversi il cielo, un po' di quel cielo ti rimane dentro, nell'anima».

L'esperienza del volo per le persone disabili è pensata per essere svolta nella massima sicurezza. «Ci si organizza in squadre - aggiunge il pilota -. C'è la squadra che accompagna la persona dal piazzale verso il punto di lancio, un'altra squadra che gestisce il volo e fa sì che l'atterraggio sia 'soft', un'altra che è fissa a valle, per eventuali atterraggi d'emergenza. Ci prendiamo cura della persona che si affida a noi a 360 gradi per garantirgli un volo indimenticabile».