Città metropolitana di Roma Capitale
MENU

Comune di Tivoli

Edilizia residenziale pubblica: pronte le procedure per la cessione in piena proprietà

La Giunta comunale di Tivoli ha approvato questa mattina la delibera – proposta dall’assessora al Patrimonio Angela Dimiccoli – sulla trasformazione del diritto di superficie in diritto di proprietà delle aree assegnate in diritto di superficie comprese nei piani di zona previsti dalla legge 167 del 1962, oppure delimitate dalla legge 865 del 1971.

 

Gli uffici comunali preposti hanno stabilito le procedure per consentite ai cittadini aventi titolo di acquisire la piena proprietà degli immobili detenuti in regime di diritto di superficie, compresi, in particolare, nei piani di zona Polveriera, Villa Adriana e Ripoli e di rimuovere i vincoli convenzionali di prezzo massimo di cessione e di canone massimo di locazione. Si tratta di appartamenti realizzati tra gli anni Settanta e gli anni Ottanta nel territorio di Tivoli per i quali i cittadini potranno trasformare il diritto di superficie (che ha una durata di 99 anni) in diritto di proprietà diventandone, appunto, proprietari a titolo pieno e definitivo. Tale diritto potrà essere acquisito – rimuovendo i vincoli – dopo aver pagato un corrispettivo agevolato, per il quale dovrà essere presentata una domanda agli uffici comunali preposti (ufficio Patrimonio) e che consentirà a coloro che all’epoca erano soci delle cooperative che hanno edificato, di esserne finalmente proprietari assoluti e poterne, così, disporre a tutti gli effetti. Il Comune ha 90 giorni di tempo per rispondere alle domande di affrancazione e di trasformazione presentate dai cittadini.

 

Questo passaggio è stato reso possibile dall’approvazione della recente legge 108 del 29 luglio scorso, che facilita e rende assai meno onerosa questa procedura. Cambia il metodo con il quale viene determinato il costo delle unità immobiliari da trasformare e da affrancare, introducendo per gli appartamenti inferiori a 125 metri quadrati, comprese le pertinenze, il limite massimo di 5mila euro per il costo della trasformazione, al quale si aggiunge un ulteriore costo di circa 800 euro per l’affrancazione per singola unità abitativa. Tale procedura è subito operante per i piani di zona di Polveriera, Villa Adriana e Ripoli; per quanto riguarda quello di Bagni di Tivoli (Tivoli Terme) sarà avviata non appena concluse le attività di delocalizzazione dei vincoli di uso civico gravanti sull’intero piano di zona sui cosiddetti “Monti Comunali”.

Con la delibera approvata oggi, vengono approvati anche i valori unitari delle aree assegnate ai singoli piani di zona (n. 1 Polveriera, n. 2 Bagni di Tivoli, n. 3 Villa Adriana e n. 4 Ripoli) e applicabili al calcolo dei corrispettivi di trasformazione del diritto di superficie in diritto di proprietà e di rimozione dei vincoli di prezzo massimo di cessione e di canone massimo di locazione, nel modo seguente:

     Polveriere: 9,384 euro al metro quadro;

     Bagni di Tivoli (Tivoli Terme): 48,555 euro al metro quadro;

     Villa Adriana: 48,555 euro al metro quadro;

     Ripoli: 57,09 euro al metro quadro.

Tutte le informazioni e la modulistica per la presentazione delle istanze saranno pubblicate sul sito del Comune di Tivoli. 

L’ufficio riceve esclusivamente su appuntamento nelle giornate di: martedì e giovedì, dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 17. 

E’ possibile inoltre contattare telefonicamente per richiesta d’informazioni e per concordare un appuntamento esclusivamente nei seguenti giorni e orari: martedì e giovedì dalle 9 alle 13 al numero 0774453618.