Città metropolitana di Roma Capitale
MENU

Comune di Tivoli

Bando periferie: affidati i lavori di riqualificazione di Villa Adriana

Le aree urbane di ponte Lucano, di Villaggio Adriano e della via Maremmana Inferiore, nel quartiere di Villa Adriana, avranno presto un nuovo volto: sono stati, infatti, aggiudicati i lavori per realizzare l’intervento di riconnessione delle tre aree, intervento giudicato meritevole di finanziamento dalla presidenza del Consiglio dei ministri per un importo di 1,8 milioni di euro, provenienti dal Bando periferie (Dpcm del 25 maggio 2016 Programma straordinario di intervento per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie della città metropolitane e dei comuni capoluogo di provincia). Per realizzare gli interventi il Comune di Tivoli ha stipulato una convenzione con Città metropolitana di Roma. A renderlo noto è l’assessora ai Lavori pubblici Laura Di Giuseppe.

 

Il progetto prevede la riqualificazione dellarea urbana di ponte Lucano e della via Maremmana Inferiore attraverso un insieme d’interventi urbanistici, ambientali e paesaggistici di opere infrastrutturali e di servizi, che avranno lo scopo di eliminare le situazioni di forte degrado presenti nellarea e ricucire le due frazioni residenziali alle due sponde del fiume Aniene.

In particolare, sono previsti:

– il recupero delle aree pubbliche lungo lAniene, all’altezza dell’antico ponte romano, attraverso aree a verde attrezzato dedicate allo sport e alle attività allaperto;

– la sistemazione della viabilità di via Maremmana e dellantico tracciato della via Tiburtina inserendo, tra i vari interventi, elementi di arredo urbano e realizzando marciapiedi e viali alberati;

– l’adozione del doppio filare di cipressi su strada di ponte Lucano per rendere visibile da entrambe le sponde il tracciato antico della via Tiburtina, riunendo visivamente le due sponde;

– la riapertura degli accessi ai due lati del ponte Lucano.

 

Al termine dei lavori, dunque, le aree potranno godere di una riqualificazione generale e anche più mirata nelle zone che presentano marginalità economica e sociale, degrado edilizio e mancanti di servizi. Il progetto di riqualificazione ha l’obiettivo di permettere il recupero paesaggistico e quello relativo all’arredo urbano della via Maremmana inferiore (in quanto accesso della Villa Adriana e alla città di Tivoli dalluscita dellautostrada A24); di rendere assolutamente più fruibile larea di ponte Lucano; di realizzare percorsi pedonali protetti e attrezzati lungo la viabilità pubblica e di stimolare lattività giovanile attraverso il recupero, la valorizzazione e la gestione dei siti archeologici e degli immobili limitrofi.

 

«La realizzazione di questo intervento, il cui finanziamento è stato assegnato al Comune di Tivoli, dopo aver vinto il bando, nel 2016 e ha vissuto diversi rallentamenti, è in linea con il grande impegno messo in campo negli ultimi mesi dal settore Lavori pubblici per avviare concretamente alcuni progetti importantissimi, che hanno avuto origine in anni passati ma che hanno subito un iter tormentato che ne ha frenato la messa in opera», spiega Di Giuseppe. «Questo progetto ha un’enorme rilevanza per la città e per il quartiere di Villa Adriana, perché cambierà molto, migliorandola, limmagine dellarea urbana di ponte Lucano, restituendo anche un nuovo modo di fruirla. I due assi interessati dallintervento, strada di ponte Lucano e via Maremmana Inferiore, infatti, saranno completamente riqualificati dal punto di vista dellarredo urbano attraverso nuove alberature, pavimentazioni, sedute ed elementi di arredo. Sarà realizzata una pista ciclabile affiancata a un percorso pedonale che dal mausoleo dei Plauzi arriverà sino alla rotatoria di Roccabruna, anchessa completamente ridisegnata e rinnovata, mentre sarà, inoltre, riqualificato il tratto finale sino allo snodo autostradale. Un intervento che, insieme agli investimenti del ministero della Cultura sul mausoleo e sullarea circostante, restituiranno a quest’area – vero e proprio biglietto da visita del nostro territorio, che per secoli ha colpito limmaginario di chi lo visitava – una nuova immagine e ai cittadini tante opportunità di viverla e abitarla in modo sicuro e bello.

 

«Sono interventi molto attesi e importanti per il quartiere, in quanto migliorano la qualità della vita dei cittadini, riqualificano uno spazio da loro vissuto quotidianamente, aumentandone – dove possibile – il valore; come consigliera comunale e incaricata per Villa Adriana sono estremamente felice che i lavori siano stati appaltati», commenta la consigliera Pamela Corbo. «Nella loro interezza, restituiranno le aree coinvolte più belle, sicure e fruibili da parte di tutti, giovani e meno giovani, provenienti non soltanto dal quartiere di Villa Adriana, ma anche da quelli limitrofi. Questo progetto fa riferimento a una serie di azioni che mirano a recuperare il patrimonio edilizio preesistente, in particolare nelle periferie più degradate. La riqualificazione non riguarda solo ciò che è costruito, ma anche gli spazi pubblici, mettendo davanti a tutto il benessere dei residenti e il rispetto per lambiente. L’obiettivo è progettare per creare una città sempre più vivibile: sarà, poi, compito di tutti noi cittadini e cittadine vivere quei beni così riqualificati, tenendone però cura per farli durare nel tempo il più possibile sani».