Città metropolitana di Roma Capitale
MENU

Comune di Tivoli

SUE invio telematico

Invio con portale CILA

Si comunica che a partire dal 02 Settembre 2020 è disponibile ONLINE la piattaforma telematica per la presentazione delle istanze di CILA (art 6bis del DPR 380/2001). Per un periodo transitorio le istanze caricate sul portale avranno lo stesso valore legale di quelle presentate con le modalità PEC e Cartacee.

L’utilizzo del portale è consentito solamente agli utenti che hanno completato la procedura di registrazione La Guida pratica per la registrazione al nuovo portale contiene tutte le informazioni necessarie per l’accreditamento. Per utilizzare lo sportello telematico è necessario dotarsi di strumenti informatici per l’apposizione della firma digitale. I tecnici professionisti dovranno inoltre disporre di un indirizzo di posta elettronica certificata.

Clicca per Accedere al SUE on line

Link per Scaricare la Guida Operativa alla registrazione e all’utilizzo del portale:

Per qualsiasi problema e assistenza riguardo l’utilizzo del portale si potrà scrivere all’email

assistenza.sue@comune.tivoli.rm.it

Invio con PEC

Si comunica che a partire dal 19 Marzo 2020 tutte le istanze, segnalazioni e comunicazioni di competenza dello Sportello Unico dell’Edilizia che si intendono inviare per via telematica ai sensi dell’art 5 comma 4-bis del DPR 380/2001 dovranno essere inoltrate all’indirizzo PEC:

sue@pec.comune.tivoli.rm.it

Nel seguente link è possibile trovare le istanze per le quali è richiesta la procedura oggetto del presente avviso.

Nell’invio delle PEC si chiede cortesemente di attenersi alle seguenti linee guida:

  • L’oggetto della PEC deve essere composto dal seguente testo:

SUE_<tipo istanza>_ <denominazione richiedente>_ <oggetto pratica > _<indirizzo>_< numero invio>

ESEMPIO: SUE_SCIA_Rossi Mario_Ampliamento di edificio _Via degli orti_1/1

    • qualora il volume totale degli allegati non consenta la trasmissione dei file in un unico messaggio di PEC si chiede di effettuare più invii numerando gli stessi es 1/2 – 2/2;

    • Nel caso si tratti di un’integrazione ad una pratica già trasmessa precedentemente l’oggetto deve essere uguale alla prima trasmissione con l’aggiunta: <integrazione pratica protocollo/data > (in riferimento al protocollo dell’istanza)

  • Al fine di consentire all’ufficio una corretta archiviazione e gestione dei file si chiede di evitare di allegare file compressi (.zip, .rar, etc.),

  • ogni documento dovrà essere scannerizzato o firmato digitalmente per intero e non per singolo foglio; ad un documento deve corrispondere un solo file, con attenzione ai documenti scritti su fronte/retro; i singoli documenti vanno allegati in file autonomi e non in un unico file.

  • Predisporre le tavole nei formati standard (A4, A3 ,A2, A1, A0), evitando formati espansi.

  • inserire eventuali immagini cartografie in elaborati a parte al fine di non appesantire l’elaborato progettuale.